Cerca
Close this search box.
cosa vedere a medellin

10 cose da vedere a Medellin

Non per caso soprannominata “città dell’eterna primavera”, Medellin ha un clima spettacolare ed è una città vivace e molto interessante. È la capitale della provincia montuosa di Antioquia e la seconda città più grande della Colombia.

Una volta considerata tra le città più pericolose del mondo, oggi si sta lasciando dietro le spalle il suo passato violento ed è nota per la sua imprenditorialità, la sua innovazione ma anche la sua gente “paisa” molto amichevole e accogliente.

Se pensi di visitare questa parte di Colombia, decidi dove alloggiare a Medellin e leggi quali sono le cose che devi assolutamente vedere. Dopo aver vissuto per un po’ di mesi a Medellin, posso confermare che la città è molto di più della città del famoso narcotrafficante Pablo Escobar. Per me Medellin è la città dei parchi, delle sculture, dei graffiti, dei sorrisi e delle diversità.

Me in Medellin (Plaza Botero, Medellin)
Me in Medellin (Plaza Botero, Medellin)

1. Comuna 13

La “Comuna 13”, nota anche come “la culla di Pablo Escobar”, negli anni 90 fu una delle zone più pericolose e violente del mondo poiché le sue stradine strette e nascoste servivano nel modo migliore il traffico di droga. Oggi, grazie alle scale mobili che in un decennio hanno trasformato questo quartiere inaccessibile nella zona più turistica di Medellin, la Comuna 13 offre una vista unica sulla città e tanti graffiti interessanti e coloratissimi così da lasciarsi alle spalle i “giorni neri” delle operazioni militari Mariscal e Orion che hanno causato un numero imprecisato di assassinati, sfollati e scomparsi. Per capire meglio la storia del quartiere si consiglia di prendere una guida che è meglio prenotare in anticipo qui. Nel quartiere della Comuna 13 che oggi non è affatto un quartiere pericoloso, ci sono tantissimi negozi di souvenir, bar, ristoranti e musica ad alto volume che fa sembrare ogni giorno una festa.

Vista della Comuna 13 dall’alto.
Vista della Comuna 13 dall’alto.
I coloratissimi graffiti della Comuna 13.
I coloratissimi graffiti della Comuna 13.
I coloratissimi graffiti della Comuna 13.
I coloratissimi graffiti della Comuna 13.

2. Plaza Botero o “Plazoleta dellas Esculturas”

Proprio nel cuore della città, nella Plaza Botero, di fronte al Museo di Antiochia, si trovano le caratteristiche sculture di Fernando Botero, lo scultore e pittore Colombiano che è nato a Medellin. Si tratta di un museo a cielo aperto con ingresso libero dove ci sono una ventina delle sue sculture di bronzo di dimensioni gigantesche. Botero che è il pittore colombiano più famoso a livello internazionale, è proprio riconosciuto per questo suo stile figurativo chiamato anche “boterismo” e le sue figure robuste oppure “gorde” come si dice in spagnolo. Però la famosa Gorda di Botero non si trova in questa piazza ma di fronte al “Banco de la República” vicino al Parque Berrio.

“Mujer con fruta”, una delle sculture di Botero nella omonima piazza
“Mujer con fruta”, una delle sculture di Botero nella omonima piazza

3. Giardino Botanico (oppure Jardín Botánico)

Un’oasi per la conservazione delle specie autoctone, il Giardino Botanico è un rifugio dalla città che si trova proprio nel centro di Medellin. Con 600 specie di alberi e piante, un lago con delle tartarughe e iguane, un erbario e un recinto di farfalle, è uno dei spazi verdi più belli della città. Nel “Jardin Botanico” che ha preso il suo nome dal naturalista colombiano Joaquín Antonio Uribe, ci sono varie attività programmate come per esempio un mercato di scambio dei semi o lezioni per chi vuole imparare a prendersi cura del proprio giardino. C’è anche un caffè e un ristorante e la cosa più bella è che si può anche fare un picnic preparato dal personale del giardino. Qui si possono trovare tutte le informazioni utili. Attenzione: è aperto solo dalle 09.00 alle 16.00 da martedì a domenica.

Uno dei sentieri del Giardino Botanico
Uno dei sentieri del Giardino Botanico

Se hai deciso di passare un po’ di tempo a Medellin e devi decidere dove alloggiare leggi qui.

4. Museo “Casa de la Memoria”

Per capire meglio la realtà e la storia di Medellin e di tutta la Colombia, bisogna passare un po’ di tempo in questo piccolo museo che racconta le memorie delle vittime del conflitto armato colombiano. Si tratta di una esperienza multimediale da non perdere. Una collezione di testimonianze e di rappresentazioni artistiche che fanno riflettere sui fatti che hanno dato forma a questa città di contraddizioni. L’ ingresso al museo è gratuito e qui si possono trovare più informazioni sulle attività proposte.

Una delle sale del Museo “Casa de la Memoria”
Una delle sale del Museo “Casa de la Memoria”

5. Metrocable – Parque Arvi

Medellin è una città che si può girare facilmente con i mezzi pubblici, cioè la metropolitana, il tram, l’ autobus e la funivia. La Metrocable è una funivia che lega la valle con le zone montuose. Ha 6 linee e copre una lunghezza totale di 14,62 km. È un’esperienza unica per vedere la città dall’alto. Si consiglia di scegliere la linea J che unisce la Comuna 13 (stazione metro San Javier) con la Comuna 7 (stazione Aurora) al nord della città oppure la linea L per andare dalla stazione Santo Domingo al Parque Arví. Il sito della metropolitana è molto di aiuto.

Una vista dal metrocable di Medellin
Una vista dal metrocable di Medellin

Il Parco Arví è un parco pubblico aperto di 1761 ettari di foresta che copre territori di vari comuni di Antioquia incluso Medellin. È una riserva naturale vicino al fiume Nare dove si incontrano le foreste autoctone con le piantagioni. Nel parco si possono fare varie attività come andare a cavallo, fare un giro in mountain bike, visitare la laguna oppure fare zip lining nel parco di avventure. L’importante è arrivare presto la mattina per avere il tempo sufficiente. Qui si possono trovare tutte le informazioni sul parco Arvi.

Se stai pensando di andare a Medellin, leggi qui cosa devi sapere prima di partire.

6. Museo de Antioquia

Ancora una tappa importante per chi ama l’arte è il Museo di Antioquia, un palazzo storico che una volta fu il Palazzo Municipale, che si trova nel centro di Medellín di fronte alla Piazza Botero vicino alla stazione metro Parque Berrio. Inaugurato nel 1881 e dichiarato monumento nazionale nel 1995, il museo ospita una delle più grandi collezioni di pitture e sculture di Botero, che l’artista stesso ha donato alla sua città nativa per far crescere il suo museo, e anche una collezione dei più significanti artisti di Antiochia come Rodrigo Arenas Betancourt, Debora Arango, Eladio Velez, ecc. Tra i suoi spazi storici spicca l’antica sede del Consiglio di Medellin, oggi trasformata in auditorium, con l’imponente murale “La República”, dell’artista antiochiano Pedro Nel Gómez esposto in permanenza. Sul sito del museo e le sue pagine sui social media si possono trovare tutte le informazioni utili sulle collezioni permanenti e le esibizioni temporanee.

Una delle aule con degli pittori di Antioquia nel omonimo museo
Una delle aule con degli pittori di Antioquia nel omonimo museo

7. Parque de los deseos – Parque Explora

Nelle vicinanze dell’Università di Antioquia nel centro della città, ci sono due parchi urbani molto interessanti creati con l’obbiettivo di mettere le persone in contatto con l’universo. Il Parco dei desideri che offre diverse attrazioni ludiche come un’ eliostato, una sfera celeste, una meridiana, ecc. e comprende la Casa de la Musica, e il Parque Explora che è un museo scientifico interattivo composto da un acquario con particolare attenzione all’Amazzonia, un planetario, e un laboratorio pubblico di sperimentazione. È una zona ottima per una passeggiata stimolante sopratutto se si viaggia con i bimbi. Il fine settimana questa grande piazza formata tra i due parchi è piena di artisti e famiglie che passeggiano e sfruttano le varie attività. Più informazioni su orari e eventi del Parque Explora si possono trovare sul loro sito.

La sfera celeste nel parco dei desideri
La sfera celeste nel parco dei desideri
Uno dei dinosauri del Parque Explora
Uno dei dinosauri del Parque Explora

8. Monumento a la Raza – Parque de las luces

Nella piazza principale del Centro Amministrativo La Alpujarra che si trova vicino alla Stazione Ferroviaria di Antioquia nel centro della città di Medellin, si può ammirare questa scultura impressionante dello scultore colombiano Rodrigo Arenas Betancourt. Si trata del Monumento a la Raza che presenta una struttura in cemento a forma di luna e al suo interno sono presenti molteplici sculture in bronzo che simboleggiano la cultura di Antioquia.

La scultura di Rodrigo Arenas Betancourt di fronte il plazzo del Comune di Medellin
La scultura di Rodrigo Arenas Betancourt di fronte il plazzo del Comune di Medellin

Di fronte alla piazza del Monumento di Betancourt accanto alla Biblioteca EPM nella “Plaza Cisneros” c’è una costruzione di un totale di 2.100 luci che simulano le fasi lunari. Si chiama “Parco delle luci” e ha 300 colonne luminose alte 24 metri ciascuna.

Il Parco delle luci nella Plaza Cisneros
Il Parco delle luci nella Plaza Cisneros

9. Il Morro di Moravia

Un cumulo di rifiuti alto 70 metri creato con gli anni da migliaia di contadini sfollati interni in cerca di rifugio dalla violenza nella zona di Moravia, è stato trasformato in uno spazio verde alla fine degli anni ‘90. Dopo gli anni del terrorismo legato al narcotraffico, nel 2004, grazie al primo Piano di Sviluppo Urbanistico della città, 46.000 persone che vivevano vedendo ciò che trovavano tra i rifiuti, sono state ricollocate in altre zone di Medellin. Oggi il “Morro de Moravia” rimane una baraccopoli che, nonostante le condizioni estremamente difficili, sorprende con l’ingegnosità della sua micro-imprenditoria. E una zona che vale la pena visitare per vedere anche questo viso della città di Medellin, ammirando una delle viste della città dall’alto, sopratutto attraverso una visita guidata. il “Centro Cultural de Moravia” si può contattare qui.

Una vista dal Morro di Moravia
Una vista dal Morro di Moravia
Esempio di micro-imprenditoria della zona di Moravia
Esempio di micro-imprenditoria della zona di Moravia

10. Museo de arte moderno

Vicino alla stazione della metro Industriales, in una zona chiamata “Ciudad del rio” nel quartiere del Poblado si trova il Museo di Arte Moderna, ancora una tappa da non perdere per chi ama l’arte e vuole capire meglio la società contemporanea Colombiana. In un edificio del 1938, nella acciaieria “Talleres Robledo” riconvertita in un museo urbano nella vecchia zona industriale di Medellin, trovano spazio molte mostre e eventi artistici e culturali, una sala cinematografica e una sala di lettura. In più al MAMM si possono trovare opere di grandi artisti colombiani e latinoamericani come Debora Arango, Beatriz Gonzalez, Hernando Tejada, ecc. Qui il sito del MAMM per più informazioni sul programma e gli orari.

Il Museo di Arte Moderna di Medellin
Il Museo di Arte Moderna di Medellin
Una conferenza nell’ambito della mostra “Pulso de la ciudad”
Una conferenza nell’ambito della mostra “Pulso de la ciudad”

Se vuoi fare un viaggio a Medellin e vuoi trovare un albergo nella zona del Poblado, leggi qui.

Aspasia Kakari

Aspasia Kakari

Mi chiamo Aspasia e sono Greca. Sono nata in un’isola ma ho vissuto in diversi paesi del mondo. Amo viaggiare per il piacere di viaggiare. Per conoscere culture diverse, imparare nuove cose, vedere il mondo in un modo differente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *