Cerca
Close this search box.
I paesini di montagna da vedere vicino Atene

Dove andare vicino Atene: 10 pittoreschi paesini di montagna da visitare

La Grecia è ricca di pittoreschi borghi di montagna e antichi sentieri storici. Alcuni di essi si trovano a soli 2-3 ore da Atene e sono destinazioni ideali per escursioni invernali ed autunnali nella natura del Peloponneso, della Sterea Ellada e di Eubea. Se ti piacciono le case in pietra, le foreste di abeti, le caratteristiche caffetterie sotto i platani, i camini accessi e i piatti tipici, in questo articolo troverai 10 suggerimenti per i più suggestivi paesini di montagna vicino ad Atene.

1. Arachova

Il villaggio di Arachova
Il villaggio di Arachova

Se ami lo sci, Arachova è la meta invernale più popolare per gli abitanti di Atene. Situato ai piedi del monte Parnasso a 171 chilometri da Atene, questo villaggio offre una vista panoramica mozzafiato, strade lastricate e caratteristiche casette costruite in stile tipico. Un elemento distintivo di Arachova è l’orologio alto 10 metri che domina su una roccia.
La sua prossimità al sito archeologico di Delfi, la vivace vita notturna, la stazione sciistica e la varietà di alloggi disponibili fanno di Arachova una destinazione turistica molto ambita. Il villaggio è celebre per il suo vino rosso, il formaggio DOP chiamato formaela, i tessuti colorati, l’artigianato in legno e i tappeti tradizionali.
Arachova vanta diversi bar, ristoranti e locali frequentati spesso da personaggi famosi. Per un caffè, la piazza Lakka è il luogo ideale, mentre per gustare uno tsipuro con i meze puoi dirigerti verso piazza Papaioannou. Se desideri trovare una buona sistemazione, è consigliabile prenotare con largo anticipo, specialmente durante i periodi di festività in Grecia.

Il villaggio di Arachova dista solo 12 chilometri dal sito archeologico di Delfi
Il villaggio di Arachova dista solo 12 chilometri dal sito archeologico di Delfi

2. Kalavryta

A circa 2 ore e mezza da Atene si trova un’altra destinazione invernale popolare, grazie al suo centro sciistico. Si chiama Kalavryta ed è un villaggio di montagna dell’Acaia situato a un’altitudine di 735 metri.

Il villaggio è molto sviluppato dal punto di vista turistico, poiché il centro sciistico di Kalavryta, uno dei più grandi della Grecia, dista solo 15 minuti dal suo centro. Il nome del villaggio deriva dalle parole greche “kales vrises” (“buone fontane”), risalenti al XIII secolo, quando era la sede di una delle dodici Baronie del Principato d’Acaia.

Kalavryta è uno dei luoghi che ha subito le violenze più gravi durante l’occupazione nazista tedesca durante la Seconda Guerra Mondiale. Da visitare ci sono il Museo dell’Olocausto, ospitato nella vecchia scuola elementare, e il Memoriale dell’Olocausto.

Nei dintorni si trovano anche i monasteri di Agia Lavra e della Grande Grotta, oltre all’Odontotos, la vecchia ferrovia che percorre il tragitto tra Kalavryta e Diakopto, attraversando la gola del fiume Vouraikos.

3. Trikala di Corinthia

Trikala è un paesino montano del distretto di Corinto che, grazie al suo suggestivo ambiente naturale e alla vicinanza ad Atene, rappresenta una popolare destinazione turistica. In realtà, si tratta di tre insediamenti separati situati sulle pendici del monte Ziria (Kyllini), a un’altitudine media di 980 metri. Le suddivisioni sono basate sull’altitudine, con il villaggio più basso chiamato Kato Synoikia, quello di mezzo noto come Mesi Synoikia e il più alto denominato Ano Trikala.

A soli 2 ore da Atene, Trikala è una destinazione pittoresca perfetta per un weekend invernale. Ano Trikala è immerso in un bosco di abeti ed è fatto da case in pietra. Se ami sciare, il Centro Sciistico di Ziria dista soli 12 chilometri. A Trikala, troverai diverse taverne e caffè, così come una varietà di alloggi che vanno dalle pensioni tradizionali ai lussuosi chalet.

4. Dimitsana

Il villaggio di Dimitsana nel Peloponneso
Il villaggio di Dimitsana nel Peloponneso

A un’altitudine di 946 metri si trova anche Dimitsana, un paesino dell’Arcadia montuosa che dista poco meno di 3 ore da Atene. Dimitsana è un villaggio costruito come un anfiteatro che domina il fiume Lousios, la valle di Lousios e le pianure di Megalopoli.

È un meraviglioso insediamento tradizionale con una lunga storia, infatti, è il luogo in cui ebbe inizio la rivoluzione greca del 1821 contro l’occupazione ottomana. Grazie alla sua posizione vicino alle preziose acque del fiume Lussios, Dimitsana era un villaggio ricco di mulini ad acqua e mulini a polvere da sparo che fornivano supporto alla rivoluzione.

Oggi, Dimitsana ospita grandi attrazioni come il Museo dell’Idrodinamica, la Biblioteca Storica di Dimitsana, la casa di Patriarca Germanos e bellissime chiese in pietra. Il villaggio mantiene ancora la sua architettura tipica della regione di Gortinia ed è ricco di taverne e caffè aperti tutto l’anno, così come di numerose opzioni di alloggio.

5. Pavliani

Pavliani, uno degli insediamenti più montuosi di Fthiotida sulle pendici sud-orientali di Ita (in greco si scrive Oita), si trova all’interno di una foresta di abeti a 1.040 metri di altitudine. A circa tre ore di macchina da Atene, è una delle destinazioni più belle per un fine settimana nella natura.

Conosciuto per il suo Parco e per l’impegno artistico dei suoi abitanti che sono riusciti a trasformare il loro villaggio in una meta ambita, Pavliani è l’ideale per le famiglie con bambini piccoli, ma anche per i ragazzi più grandi che amano le escursioni.

Il villaggio si articola in due insediamenti, Ano e Kato Pavliani. Tra questi troverai, il Parco che funge da punto di partenza per numerosi sentieri, inclusi quelli che conducono al “Trono di Zeus,” situato a 1.260 metri con una vista mozzafiato sul Golfo di Malia.

Ulteriori percorsi si diramano dalla zona, offrendo l’opportunità di esplorare le montagne circostanti. Da visitare assolutamente è Il Parco Nazionale di Oita, con le sue imponenti gole e la maestosa cascata di Kremastos, che è la più grande della Grecia centrale.

Monastero Timiou Prodromou, Sentiero del Mainalo, Arcadia //© Aspasia Kakari https://www.girandoperilmondo.it
Monastero Timiou Prodromou, Sentiero del Mainalo, Arcadia //© Aspasia Kakari https://www.girandoperilmondo.it

6. Vytina

Vytina è un pittoresco villaggio situato nella regione montuosa dell’Arcadia, a un’altitudine di circa 1.033 metri sul Monte Mainalo. Grazie alla sua prossimità ad Atene (distante solo 2,5 ore in macchina) e alla sua architettura tradizionale immersa nella natura circostante, è uno dei villaggi di montagna più famosi del Peloponneso.

La posizione centrale del villaggio consente di visitare altri pittoreschi villaggi di montagna dell’Arcadia, come Stemnitsa e Dimitsana, e di partire per escursioni sul Monte Mainalo. A Vytina, è possibile esplorare il Museo del Folklore, la Scuola Elementare di Vytina e il tempio di Agios Tryfons.

Se ami le escursioni, potresti seguire il sentiero che conduce all’altopiano di Ostrakina di Mainalos. Se invece preferisci una vacanza di relax, nel villaggio troverai diverse taverne e negozi dove potrai acquistare prodotti locali, come miele, noci, pasta e dolci tradizionali della regione.

7. Steni di Dirfi

Steni dista meno di 2 ore da Atene ed è un pittoresco paesino, considerato uno dei più belli di Eubea. Precedentemente chiamato Ano Steni, si trova quasi al centro dell’Eubea, a circa 30 km a nord-est di Calcide. Il paese è situato sulle pendici del monte Dirfi, a un’altitudine di 440 metri.

Nonostante non si trovi a un’altitudine particolarmente elevata, il villaggio è famoso per le sue abbondanti nevicate. Negli ultimi anni, è diventato una destinazione popolare per alpinisti ed escursionisti. Dal villaggio parte il sentiero che conduce alla vetta del Dirfi. Per gli amanti della natura, una passeggiata nella foresta è assolutamente consigliata. A 1.100 metri di altitudine si trova anche il Rifugio di Dirfi.

A Steni, c’è una bella piazza lastricata con caffè tradizionali, caffetterie e taverne. Il villaggio, costruito ad anfiteatro, gode di una vista meravigliosa. Da visitare nelle vicinanze c’è l’antica chiesa bizantina conosciuta come Paleopanagia, che presenta affreschi agiografici molto importanti risalenti al XVI secolo.

8. Stemnitsa

Il villaggio di Stemnitsa
Il villaggio di Stemnitsa

Stemnitsa è un pittoresco paesino situato nella montuosa regione dell’Arcadia, nel Peloponneso. È posizionato sul versante nord-occidentale del monte Mainalo, a un’altitudine di circa 1.080 metri. Grazie alla sua posizione elevata, offre viste panoramiche sulla campagna circostante, soprattutto dal Monumento dei Caduti.

Il villaggio è noto per la sua architettura tradizionale, caratterizzata da case in pietra, strette stradine lastricate e una piazza centrale accogliente. Inoltre, è rinomato per la produzione di argento e gioielli artigianali, che possono essere acquistati sul posto.

Stemnitsa ha una storia ricca, con molte testimonianze dell’epoca bizantina e dell’era ottomana, oltre a una significativa partecipazione alla Guerra d’Indipendenza greca nel 1821.

Oggi, il villaggio è una meta turistica popolare, grazie principalmente alle bellezze naturali circostanti, come la Gola di Lousios e il Parco Nazionale di Mainalo. Inoltre, è possibile visitare il Museo del Folklore, che espone oggetti tradizionali e opere d’arte popolare della regione.

9. Zarouchla

Zarouchla è un pittoresco paesino di Acaia montuosa situato a un’altitudine di 1.020 metri e immerso tra abeti, pini e castagni. Grazie alla sua posizione elevata, il villaggio offre una vista mozzafiato sulle circostanti montagne e valli.

Dista 2 ore e 40 minuti da Atene, e la sua popolarità è amplificata dalla vicinanza al lago naturale Tsivlou, raggiungibile in circa 20 minuti in auto.

Zarouchla fa parte dei Klukinochoria e Il suo carattere tradizionale si riflette negli edifici in pietra, tra cui spiccano le case torri, alcune delle quali sono state restaurate, come la suggestiva Torre di Zarouchla, nota anche come Torre di Asimaki Fotila.

Da esplorare sono le chiese bizantine del villaggio, tra cui Agia Triada, l’Assunzione della Vergine Maria e Agios Dimitrios. Il villaggio di Zarouchla è anche una base ideale per esplorare le attrazioni circostanti come il lago naturale Tsivlou e la vicina Kalavryta.

La zona è adatta anche per percorsi escursionistici attraverso la foresta, e un percorso relativamente facile parte dal villaggio e termina al picco Livadaki, ad un’altitudine di 1.836 metri.

10. Karytaina

Le stradine acciottolate di Karytaina
Le stradine acciottolate di Karytaina.

Ancora un bellissimo paesino nell’Arcadia montuosa è Karytaina. Sorge sulla cima di una collina attorno all’omonimo castello medievale, nell’area dell’antica Vrenthe, nella regione di Gortynia. Il nome del villaggio ha origini franco-borgognone, probabilmente derivando dal nome femminile Caretene, diffuso in Borgogna nel Medioevo.

La baronia di Karytaina nel inizio della dominazione franca, era detenuta dalla famiglia dei De Brienne, a cui è attribuita la costruzione del castello di Karytaina, eretto a metà del XIII secolo utilizzando le rovine dell’antica Vrenthe.

Oltre al castello, da visitare c’è la chiesa di Agios Nikolaos, eretta all’inizio del XVIII secolo, uno dei monumenti più importanti dell’era post-bizantina nell’area circostante. Inoltre, vicino al villaggio si trovano due ponti tradizionali: il ponte di Koutou, costruito nel 1880 e ancora in buone condizioni, e il ponte di Karytaina a cinque arcate, quasi distrutto durante la guerra civile.

Nel caratteristico villaggio medievale di Karytaina, troverai pochi caffè e taverne, insieme ad alcuni alloggi. Dal villaggio partono vari sentieri che permettono di esplorare la zona circostante attraversata dal fiume Lussios.

Aspasia Kakari

Aspasia Kakari

Mi chiamo Aspasia e sono Greca. Sono nata in un’isola ma ho vissuto in diversi paesi del mondo. Amo viaggiare per il piacere di viaggiare. Per conoscere culture diverse, imparare nuove cose, vedere il mondo in un modo differente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *